Celano, Cotturone replica a Marianetti

Celano, Cotturone replica a Marianetti

Pubblicato da Redazione Marsica il giorno 14-10-2016   09:35:44
Glass Banne lungo

Celano. Sulla polemica scatenata dal consigliere comunale con delega allo Sport, Barbara Marianetti, sulla manifestazione di Taekwondo organizzata in piazza IV Novembre, da Lucio Cotturone, del team Cotturone di Celano, l’avvocato replica alla rappresentante dell’amministrazione celanese.

“Prendo atto di una sterile polemica da parte del consigliere allo Sport del Comune di Celano, Barbara Marianetti, circa il meraviglioso evento organizzato a Celano lo scorso 10.10.2016 in occasione della venuta della squadra di TAEKWONDO della umanitarian fondation THF della WTF, ed essendo stato citato in prima persona dal consigliere, mi preme chiarire quanto segue. Anzitutto, resto basito perché la critica viene mossa a distanza di giorni dall’evento. L’assessore avrebbe potuto condividere sul momento con me le sue perplessità e le sarebbe stato subito tutto chiaro. Ciò non è accaduto.

Inoltre, il consigliere Marianetti dovrebbe essere al corrente che l’evento è stato voluto principalmente dal TEAM Cotturone -Centro TKD Celano- e non da altri, tanto vero che, il sottoscritto personalmente ha sollevato il Comune di Celano da eventuali infortuni qualora si fossero verificati agli atleti sul palco – questo certamente è ben chiaro al consigliere e rende l’idea ai lettori.

Ricorderà il consigliere che tutta l’organizzazione è stata diretta dai dirigenti del TEAM COTTURONE, -con i quali ha pure avuto contatti telefonici continui: dal montaggio del palco, alla sistemazione delle sedie alla sicurezza, all’Hotel, senza alcun contributo fattivo neppure del Comune di Celano.

Inoltre.

Il consigliere forse non è al corrente, circa la differenza che c’è tra l'”esecutore/organizzatore” e l’iter procedurale gerarchico territoriale che si deve seguire per rendere fattibile un evento di questi livelli.

Va pure chiarito, sempre a consigliere Marianetti, che le società sportive presenti quel giorno erano numerose -non solo due- e non si comprende perché faccia riferimento esclusivamente ad una sola.
Non si comprende perché ad oggi, detta società che avrebbe voluto farsi “SOLO” fotografare, non abbia presentato le proprie perplessità agli organi territoriali preposti o non abbia interloquito sul posto con gli organizzatori, magari rendendosi disponibili all’organizzazione stessa dell’evento.

Infine il logo del Comune.

Tralascia di dire, il consigliere Marianetti, che era stata resa edotta, Lei così come il Sindaco, circa il divieto di apporre sullo striscione così come nella cartellonistica il logo del Comune di Celano trattandosi di fondazione Umanitaria Mondiale.

Ciò chiarito mi spiace che il consigliere, seppure in buona fede, abbia confuso il tutto rompendo una magica atmosfera che l’evento ci ha lasciato; bene avrebbe fatto, Barbara Marianetti, a chiedere spiegazioni al riguardo sul posto e le sarebbe stato tutto chiaro.

Per ultimo: nella foto inviata alla stampa dal consigliere appaiono solo le cariche regionali più alte: Lucio Cotturone: responsabile settore combattimento regione Abruzzo, Calvino Cotturone responsabile settore forme regione Abruzzo e Ennio Cotturone delegato regionale Abruzzo.

Colgo l’occasione a questo punto, per ringraziare gli organi territoriali federali per aver reso possibile un evento voluto dal Team Cotturone ed in particolare da Me.

firmato avvocato Lucio Cotturone

 

foto Pina Stornelli