Irregolarità concorso Asl, si passa al Tar

Irregolarità concorso Asl, si passa al Tar

Pubblicato da Luca Di Giampietro il giorno 20-01-2016   10:36:21
Class, liste nozze - Avezzano, Via Corradini, 163
 

Riceviamo e pubblichiamo:

Giorno mi chiamo C. C. ho xx anni sono un Operatore Socio Sanitario lavoro da x anni con un avviso pubblico  e vi scrivo per segnalarvi una notizia sulle irregolarità del Concorso per 4 posti Operatore Socio Sanitario indetto dalla ASL Avezzano Sulmona L'Aquila (in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale, 762 del 7 Maggio 2012) al quale io stesso ho partecipato rimanendone esclusa dopo l'esito negativo della prima prova (QUIZ).
Premetto che questa prima prova scritta si è svolta a Luglio 2015 nel palazzetto dello sport di Roccarso, un aula gigantesca che ha ospitato 800 persone circa dove il caos regnava sovrano, i concorrenti avevano possibilità di entrare e uscire dall' aula in continuazione anche dopo l' apertura delle buste perchè la sorveglianza c' era ma non è stata svolta in modo adeguato, i cellulari che da regolamento andavano deposti fuori dall' aula (come la sottoscritta ha fatto) in realtà squillavano in continuazione nell'aula, i banchi non erano separati gli un dagli altri quindi si aveva la possibilità di copiare tra i concorrenti, addirittura ci è stata data la possibilità dal presidente della commissione esaminatrice di poter cambiare la risposta durante l' esecuzione del quiz apponendo una scritta no sulla risposta ritenuta sbagliata per poter poi mettere un altra crocetta sulla risposta ritenuta giusta in questo modo alterando di fatto il documento in questione. (Questa cosa io non l avevo mai sentita prima in un concorso REGOLARE). Altra cosa gravissima sul foglio che loro ci avevano consegnato contenuto in una busta gialla non c' era ne un timbro ne una firma, era un foglio di carta bianco con dei quiz. Allo scadere del tempo della prova ci hanno fatto consegnare il compito a persone non facenti parte della commissione esaminatrice ma altro personale ASL con la busta gialla aperta dicendo che l' avrebbero chiusa loro in un secondo tempo e senza apporre firme e timbri di nessun genere.
Voglio aggiungere un altro fatto gravissimo. In questo concorso nella prova d' esame non è stato rispettato ciò che prevedeva il Bando ovvero una prova pratica individuale, ma la commissione ha deciso di omettere il Bando scegliendo (Come se poi fosse una cosa legale) di svolgere una prova collettiva con la formula di un test scritto. Ad oggi siamo all' incirca 100 concorrenti ad aver iniziato un processo di Ricorso per poter annullare il concorso e fare in modo che si possa ripetere questa volta nelle modalità LEGALI che un concorso comporta, rivolgendoci all'Avvocato Mario Angelo Candido che ha fatto ricorso al TAR. Con questa mail vi chiedo a nome del mio gruppo di poter far luce su questa vicenda perchè non è giusto che la meritocrazia in Italia per l' ennesima volta venga messa da parte per far largo ad un sistema malato di corruzione e ingiustizie. Aiutarci a far sapere a tutti questo ennesimo scandalo sui Concorsi Pubblici Illegali. Qui si sta parlando di posti di lavoro a tempo indeterminato da ricoprire nella Sanità Pubblica, negli Ospedali ed è giusto che vadano a ricoprire questi posti persone qualificate e soprattutto persone che meritano.