L'AQUILA-TRE ARRESTI PER RAPINA

L'AQUILA-TRE ARRESTI PER RAPINA

Pubblicato da Redazione Antenna 2 il giorno 16-04-2018   17:40:23
Glass Banne lungo

L'AQUILA - All’alba di questa mattina, personale della Squadra Mobile di L'Aquila, sezione antirapina, ha arrestato tre cittadini italiani, residenti a L’Aquila, in quanto autori di una rapina e di due tentate rapine, commesse impugnando armi bianche, ai danni di alcuni esercizi commerciali del capoluogo abruzzese.
I provvedimenti eseguiti dalla Squadra Mobile sono stati emessi dal Giudice per le Indagini preliminari, Mario Cervellino, su richiesta del Sostituto Procuratore, Guido Cocco.
Le indagini sono state avviate la notte del 18 marzo scorso, a seguito di una rapina effettuata da due uomini, a volto coperto, armati di ascia e coltello, entrati all’interno di una sala scommesse situata nei pressi del Tecnopolo D’Abruzzo, riuscendo poi a farsi consegnare dal proprietario l’incasso della serata, circa 8.500 Euro.
Nei giorni successivi, la banda di rapinatori, ha tentato di mettere a segno altri due colpi presso un ristorante cinese ed una tabaccheria sempre della città di L'Aquila.
In entrambe le occasioni, i rapinatori si sono presentati agli esercenti sempre a volto coperto puntando le armi all’indirizzo di proprietari e clienti.
Gli investigatori della Squadra Mobile si sono messi immediatamente sulle tracce del sodalizio individuato, grazie alle testimonianze delle vittime ed utilizzando le riprese dagli impianti di videosorveglianza installati nel centro cittadino.
Nel visionare le immagini, gli operatori hanno subito riconosciuto le sembianze di uno degli autori della rapina alla sala scommesse del 18 marzo scorso, in quanto lo stesso era stato già arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti.
Dopo l’arresto di quest'ultimo è stato poi possibile risalire agli altri due complici attraverso l’analisi e l’incrocio dei dati derivanti dall’attività di controllo del territorio, portata avanti con costanza e in maniera capillare dalla Polizia Stato in tutto il territorio provinciale. Infatti, la sera del 19 marzo 2018 i tre soggetti erano stati sottoposti ad un controllo sull’autostrada, in direzione Roma.
I tre sono stati arrestati all’interno delle loro abitazioni ubicate a Coppito, frazione di L'Aquila.