Protezione Civile, dalla Regione arrivano mezzi nuovi

Protezione Civile, dalla Regione arrivano mezzi nuovi

Pubblicato da Luca Di Giampietro il giorno 20-01-2016   10:28:19
Class, liste nozze - Avezzano, Via Corradini, 163
 

La Giunta regionale ha deliberato nella seduta di oggi il potenziamento del Servizio emergenze della Protezione civile regionale con l'affidamento di nuovi e più potenti mezzi per l'attività di prima emergenza della Colonna mobile. Il progetto di potenziamento, finanziato con i fondi Por-Fesr 2007-2013, ha previsto l'acquisto di 21 moduli anti incendio idonei all'installazione su Pick-Up in dotazione alla Colonna mobile; l'acquisto di 9 idrovore carrellate; 4 moduli anti incendio cingolati e 229 dispostivi di protezione individuale anti incendio boschivo. Nella deliberazione la Giunta ha anche fissato i criteri di assegnazione dei mezzi e del materiale acquistato alle Organizzazioni di volontariato di protezione civile convenzionate con la Regione Abruzzo. In base alla relazione tecnica del Servizio di Protezione il materiale è stato così distribuito: 20 moduli anti incendio (uno rimane nella disponibilità della Sala operativa regionale) a Gcvpc di Avezzano, Gcvpc di Poggio Picenze, Vapc di Pizzoli, Gcvpc di Gioia dei Marsi, Pa di Pratola Peligna, Avam di Montereale, Pa Gran Sasso Pronto soccorso, Cives di Teramo, Gvpc di Corropoli, Gvpc di Silvi Marina, Nove di Villa Celiera, Gcvpc di Castiglione a Casauria, Pc Arcobaleno, Ass. naz. Carabinieri di Chieti, Vigili del fuoco in congedo di Lanciano, Cnab di Ortona, Ana di Paganica, Ana Aquila degli Abruzzi, Ana di Lama dei Peligni, Gvm di Magliano dei Marsi. Le 8 idrovore carrellate (una rimane nella disponibilità della Sala operativa) sono state invece assegnate a: Gcvpc di Sulmona, Cvpc di Montesilvano, Ana di Valle Castellana, Ana di Manoppello, Ass. naz. Carabinieri di Chieti, Vigili del fuoco in congedo di Lanciano, Gcvpc di Avezzano, Valtrigno San Salvo. I moduli anti incendio cingolati-elfo sono stati invece assegnati: Novpc di Tagliacozzo, Cives Teramo e Gvcp do Mosciano, Vatrigno San Salvo e Ana Atessa, Gcvpc di Lettomanoppello. I 229 dispositivi di protezione individuale anti incendio, infine, vanno assegnati al personale volontario abilitato allo spegnimento incendio boschivo mediante corsi di formazione riconosciuti dalla Regione Abruzzo.