Rischio desertificazione centri storici: crolla la presenza di negozi

Rischio desertificazione centri storici: crolla la presenza di negozi

Pubblicato da Luca Di Giampietro il giorno 15-01-2016   09:59:48
Class, liste nozze - Avezzano, Via Corradini, 163
 

L'Italia corre il serio rischio di assistere alla "desertificazione commerciale" dei suoi centri storici, con la conseguente riduzione dei livelli di servizio offerti ai cittadini. A lanciare l'allarme e' Confcommercio, che questa mattina ha presentato un'analisi sulla demografia d'impresa nei centri storici di 39 comuni di medie dimensioni, dove risiedono circa 7 milioni di abitanti. In sette anni, ha spiegato il direttore del centro studi dell'associazione, Mariano Bella, ha chiuso il 16,7% delle imprese di commercio al dettaglio con sede fissa, contro il 13,9% di mortalita' registrato nelle periferie, ma in alcune citta' capoluogo si sono toccate punte di oltre il 20%. A Trieste, ad esempio, tra il 2008 e il 2015, hanno chiuso i battenti il 25,2% dei negozi del centro storico (-16,7% nella periferia), a Perugia quasi il 23%, a Firenze il 19,8%, a Genova il 18,2%. Sui 39 comuni presi in considerazione dall'indagine, in controtendenza solo quello di Pescara, dove sono stati registrati lo 0,6% di esercizi a sede fissa in piu'.